Perché tanti proprietari scelgono il contratto di affitto garantito?

 

Prima di dirti perché tanti proprietari scelgono il contratto di affitto garantito è forse il caso di fare chiarezza su cosa è un contratto di affitto garantito.

Il contratto di affitto garantito, è un contratto di locazione che prevede una copertura assicurativa per garantire il proprietario contro i mancati pagamenti, la tutela legale e i danni.

Sul mercato si trovano varie soluzioni molto diverse tra loro per le caratteristiche

Ecco le principali caratteristiche che devi assolutamente conoscere prima di scegliere:

  • Massimali (ad esempio quanti canoni di affitto ti rimborsano al massimo, oppure qual’è l’importo massimo che ti riconoscono per le spese legali che dovrai affrontare per uno sfratto)
  • Tipo di coperture (ad esempio se copre solo i danni all’arredo, se copre i canoni non pagati e i danni oppure se copre i mancati pagamenti, le spese legali e i danni)
  • Modalità di attivazione (la tempistica massima di attivazione e la modalità sono importanti da conoscere perché possono rendere completamente inutile una forma di garanzia! Pensa ad esempio una garanzia che deve essere attivata entro 5 giorni dal mancato pagamento. Il proprietario dovrebbe attivare la polizza entro 5 giorni dal mancato pagamento altrimenti perderebbe la possibilità di essere rimborsato)
  • Carenza (ovvero il tempo che passa dalla sottoscrizione all’inizio della sua efficacia. Ad esempio una polizza che copre il mancato pagamento dei canoni di affitto con una “carenza” di 6 mesi non coprirà il proprietario se i mancati pagamenti si verificano nei primi 6 mesi di contratto
  • Durata (ad esempio se la polizza copre per tutta la durata contrattuale o se deve essere rinnovata ogni anno. Come puoi ben capire fa una grande differenza, nel primo caso sei garantito, nel secondo caso sei garantito solo se la polizza viene rinnovata)
  •  

Ci sarebbero ancora molte caratteristiche utili da conoscere ma le tratteremo in un articolo dedicato.

Ricordati solamente che non tutti i contratti garantiti sono uguali, sul mercato ce ne sono tanti completamente inutili e dai quali non riuscirai mai ad ottenere un solo euro!

Tornando al quesito iniziale sul perché tanti proprietari scelgono il contratto di affitto garantito, provo a rispondere con un esempio pratico e reale

A Brescia è uso e consuetudine chiedere all’inquilino un deposito cauzionale pari a 3 mensilità di canone.

Decidi di affittare il tuo appartamento a 500 Euro al mese + 60 euro di spese.

Fai due foto, metti un annuncio su internet e dopo poco fissi le prime visite di persone interessate

Dopo alcune visite da parte di curiosi trovi una persona veramente interessata, fai una veloce verifica sui redditi e decidi di affittargli il tuo appartamento.

Alla firma del contratto il tuo nuovo inquilino ti consegna un deposito cauzionale pari a 3 mesi ovvero 1500 euro (per legge non puoi chiedere di più)

Per i primi 7 mesi va tutto bene e l’inquilino paga regolarmente.

Dall’ottavo mese smette di pagare, quando lo chiami ti fornisce sempre delle scuse.

Vedendo che non ottieni nulla decidi di passare la pratica al tuo avvocato il quale avvia la procedura di sfratto.

Ora come ben sai le tempistiche per riavere il tuo appartamento possono variare e, tranne in casi eccezionali, non lo avrai entro 6 mesi.

In questo articolo non approfondiremo le modalità e i tempi per ottenere lo sfratto per morosità ma ti lascio comunque un utile link per approfondire (LINK)

Adesso è arrivato il momento di fare i conti!

  • 5 mesi senza percepire l’affitto 500 x 5 = 2500 Euro
  • 6 mesi senza percepire le spese condominiali: 60 x 6 = 300 Euro
  • costo dell’avvocato + spese per la procedura = 1.600 Euro
  • appartamento da pitturare: 500 Euro
  • danni all’arredo: 400 Euro
  • Risoluzione del contratto: 67 Euro

TOTALE: 5.367 Euro

che vengono compensati parzialmente dai 1.500 euro che avevi come deposito cauzionale

PERDITA TOTALE = 3.867 Euro (e credimi che ti è andata bene perché ho considerato solo 5 mesi di mancati pagamenti!)

E se tu avessi utilizzato un contratto garantito?

Ora ti faccio lo stesso esempio ma con un contratto garantito

Ne considero uno di tipo “base” con le seguenti coperture:

  • 3000 euro per mancati pagamenti (sia spese che canoni)
  • 2.000 euro Tutela legale (pagamento diretto dell’avvocato da te scelto)

Alla stipula del contratto il tuo inquilino ti ha versato 2 mensilità di canone pari a 1.000 Euro e ha pagato la polizza.

Ovviamente la verifica del tuo inquilino non sarebbe stata “alla buona” come hai fatto tu ma sarebbe stata molto più approfondita. La compagnia assicurativa non garantisce i pagamenti dell’affitto senza aver fatto approfondite verifiche sul tuo inquilino. Per questo utilizza strumenti professionali.

Torniamo ai conteggi!

Le perdite totali sono state di 5.367 Euro

I 2.500 euro degli affitti ti vengono pagati dalla compagnia assicurativa

I 300 Euro di spese condominiali ti vengono pagati dalla compagnia assicurativa

I 1.600 Euro di spese legali ti vengono pagate dalla compagnia assicurativa

Per i 500 Euro di tinteggiatura, i 400 Euro di danni e i 67 Euro di chiusura contratto utilizzi il deposito cauzionale che hai a disposizione.

Ecco il risultato:

PERDITA TOTALE (contratto standard) = 3.867 Euro

PERDITA TOTALE (contratto GARANTITO) = 0 Euro

Ecco spiegato perché tanti proprietari scelgono i contratti garantiti.

Se vuoi delle informazioni sui contratti garantiti clicca QUI

A presto

Carlo Apostoli

 

affitto, carlo apostoli, carloapostoli, contratto affitto, contratto garantito, garanzia, immobiliare, inquilino, locazione, proprietario, proprietarioalsicuro

Lascia un commento

© Proprietario al sicuro. All Rights Reserved.